Our Recent Posts

Tags

JP e il Debito Pubblico

In un recente report, J.P. Morgan analizza gli effetti di un'uscita dall'euro dell'Italia, e arriva alla conclusione che questa potrebbe essere la migliore opzione.

Tralasciando i commenti a riguardo mi voglio soffermare sul grafico sottostante.

Il grafico rappresenta l'evoluzione dello stock di debito pubblico italiano in mano alle banche estere. Il dato interessante è che dal 2008 a oggi lo stock è più che dimezzato, soprattutto quello in mano a francesi e tedeschi.

Ma se il debito pubblico è cresciuto esponenzialmente, dove sono finiti circa 1600 miliardi che mancano all'appello?

La grossa fetta è in mano alla BCE che ha più che raddoppiato gli importi in suo possesso grazie al QE, quindi i paesi membri, giusto per dimostrare la grande fiducia nel nostro Paese, si sono affrettati a scaricare i titoli italiani che la BCE ha prontamente riacquistato, e ora, insieme, detengono oltre i 2/3 del debito.

Ora una domanda sorge spontanea: "quale potere contrattuale può avere l'Italia in Europa quando si siede al tavolo con i suoi partners, che sono anche i suoi più grandi creditori?".

  • Twitter Icon sociale
  • LinkedIn Icona sociale
  • Instagram

©2018 Giammarco Roberto

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now